Vapore Corporeo

BALLETTO TEATRO DI TORINO

“VAPORE CORPOREO”

 

Coreografia, regia e drammaturgia   Antonello Tudisco Musiche  A.A.V.V.  / Concetta Cucchiarelli Disegno Luci  Marco Giusti Danzatori del Balletto Teatro di Torino Marco De Alteriis, Kristin Furnes, Daniel Flores Pardo, Manolo Perazzi, Silvia Sisto, Viola Scaglione Coproduzione BTT / Teatro Bellini – Teatro Stabile di Napoli Partner Gruppo E-Motion / Art Garage In collaborazione con l’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino

La storia della Lavanderia a Vapore, è segnata, a mio avviso, dal concetto perenne della mutazione. Da edificio monastico a luogo per la riabilitazione mentale e fisica a spazio performativo. Un sito, quindi, per sua natura mutevole, che viene costruito dagli uomini e dagli uomini viene vissuto e contaminato.

Il lavoro dunque, è incentrato sul concetto di trasformazione o di metamorfosi anche con rimandi alla letteratura antica e contemporanea. La metamorfosi o trasformazione da corpo a “segno” naturale o animale, così come in certa pittura barocca dove il corpo si fa segno linguistico rendendo la sua concreta fisicità, simile a certi linguaggi della musica o dell’architettura.

Il luogo che diventa spazio dell’agire, teatro in cui l’azione del corpo si fa arte e trasforma ancora una volta la “pelle” dell’edificio.

Pensando al vapore, ai corpi, alle azioni voglio consegnare alla Lavanderia un oggetto che si sedimenti e diventi anch’esso parte della trasformazione perenne del luogo. E siccome il vapore, per sua natura tende a trasformarsi nell’aria come nuovo stato della materia che lo ha generato, così le azioni generate dal corpo/materia, diventano testimonianza di esso diventando elementi di una “architettura” spaziale che assorbe il vissuto e lo mostra nella sua concretezza.

Antonello Tudisco