BODHI.solo

Performance di Ariella Vidach – Aiep

in occasione di grandezza naturale

Rassegna di arti del movimento sul rapporto tra uomo e natura

BODHI.solo sviluppa una riflessione sul contrasto che si genera tra il mondo tecnologico e quello legato alla sfera naturale. Due mondi alla ricerca di un equilibrio che si rivela attraverso il delicato processo cognitivo che scaturisce dall’attenzione e dall’ascolto. Bodhi, termine sanscrito che significa “risveglio”, “illuminazione” indica la volontà di “mostrare”, “far vedere” al pubblico con occhi nuovi: attraverso la tecnologia amplificare la percezione, focalizzare l’attenzione sui dettagli, creare nuove geometrie “sensoriali”.

Nella performance è impiegato il sistema interattivo Inaxyz, dispositivo elettronico sviluppato dalla compagnia Ariella Vidach – AiEP. Inaxyz è capace di configurarsi in una rete autonoma per convogliare i dati rilevati su un computer remoto utilizzando una trasmissione a radiofrequenza e un innovativo protocollo di comunicazione. Indossando i sensori e interagendo con la rete da essi creata, il danzatore darà vita ad un proliferare di suoni ed immagini innescato dal movimento e dalla coreografia.

Idea e regia Ariella Vidach e Claudio Prati Danzatrice Ariella Vidach Sistema Interattivo INaxyz programmazione max/msp Federico Lupica e Paolo Solcia (AiEP) Motion tracking STMicroelctronics (motionbee) Interactive Sound Design Paolo Solcia, AiEP, Luca Scapellato, Andrea Giomi

Per partecipare è necessaria la prenotazione

Per qualsiasi informazione e prenotazione:
fuoritraccia – tracciafuori@gmail.com – 349 1711747 – 338 6434332