ELLE_Vive

Dance performance

Il lavoro muove attorno al tema dell’artificialità e della riproducibilità con particolare riferimento alla relazione corpo/clone e sfida la tecnologia, proponendo una visione di corpo abitato e animato da un corpo vero, prestato per essere in ascolto, reattivo. Un’interprete femminile in un ritmo serrato enfatizza il dettaglio e l’articolazione delle estremità del corpo, in dialogo con l’avatar proiettato nel fondale della scena.

Il progetto si ispira ed elabora i materiali coreografici dalla danza di un avatar, “animato” in tempo reale dalle performer in scena. Tre danzatrici grazie all’uso di una Kinect, una telecamera “aumentata”, che nella performance viene utilizzata come dispositivo interattivo, creano una relazione non con l’immagine ma con i dati prodotti, che verranno via via interpretati avviando una nuova traiettoria di senso. 

Credits

Idea e regia Claudio Prati e Ariella Vidach

Coreografia Ariella Vidach

Interpreti Sofia Casprini, Alice Raffaelli, Ariella Vidach

Programmazione KinectAzure Flavia Amato

Scene Claudio Prati 

Costumi Ariella Vidach

Luci Claudio Prati 

Musiche e suoni Riccardo Santalucia 

Con il sostegno di  MiC – Ministero della Cultura, Comune di Milano e DAC città di Lugano