DAIMOCO dance in e-motion control

DAiMOCO è un progetto di ricerca interdisciplinare a carattere scientifico-artistico; il campo d’indagine viene focalizzato attorno al movimento e al suo trasferimento ad un sistema di segni audiovisivi. Il progetto si propone di sperimentare e sviluppare il rapporto in tempo reale tra la motricità del corpo umano, il suono e le immagini.

La danzatrice, sola in scena e circondata da un grande schermo, crea con la sequenza coreografica la colonna sonora e visiva della performance. Ogni movimento della danzatrice possiede un corrispettivo nel sistema di segni audiovisivi tridimensionali.

La danza e la gestualità della performer danno così vita ad una lingua del corpo, una voce dinamica in grado di articolare e sviluppare un nuovo linguaggio costituito da voci sintetiche, lettere e parole animate. Attraverso un sistema di motion capture (9 sensori applicati nel costume e collegati via cavo) e altri due computer dedicati alla generazione di immagini e di suoni, la danzatrice controlla e modifica gli oggetti audiovisivi e tridimensionali visualizzati sullo schermo.

Credits

Regia e realizzazione Claudio Prati | Coreografia e danza Ariella Vidach | Motion capture system DREAMAGIC virtual characters | Modellizzazione e animazione 3D Riccardo Zanettini | Consulenza artistica e lettering Daniele Bergamini | Sviluppo software e midi design Raffaele De Tintis | Composizione vocale e suoni DIGILAB, Marco Bertoni | Voci Susanna Gozzetti, Lorenzo Ricci | Set design Claudio Prati | Organizzazione Maria Luisa Buzzi | Produzione AiEP Lugano