.MOV - 2009 Produzione

.MOV PERFORMANCE DI DANZA MULTIMEDIALE

.MOV è un’indagine sul comportamento umano.

In un succedersi di quadri drammaturgici stilizzati, i suoni e la coreografia suggeriscono frammenti di quotidianità, conflitti, violenze e prevaricazioni, ma anche fragilità, inquietudini, paure.

Il tempo soggettivo si sostituisce a quello universale, mentre pubblico e privato, virtuale e reale si alternano ciclicamente e l’individuo, sottoposto a sollecitazioni e forzature, cede agli impulsi primari, rivelando ambiguità e contraddizioni. Nella contrapposizione microcosmo e macrocosmo emergono contesti riconoscibili, spaccati di vita che svelano lati nascosti dell’indole umana.

Così come nel campo dell’informatica .mov indica l’estensione di un file che assembla contenuti audio e video, anche nello spettacolo si fondono in un’unica dimensione suono, immagine, corpo, pensiero e movimento.

Il sistema interattivo

.MOV si basa sull’utilizzo di accelerometri a radiofrequenza che permettono al danzatore di relazionarsi ad un ambiente interattivo. Un impiego sottile della tecnologia per amplificare il gesto attraverso sonorità personalizzate e sottolineare l’individualità dei protagonisti.

Credits

Un progetto a cura di Ariella Vidach e Claudio Prati | Coreografia Ariella Vidach | Danzatori Annamaria Ajmone, Alessio Attanasio, Fabio Liberti, Alessandro Schiattarella, Marie Schmieder | Luci Stefano Pirandello | Sound Design Ezio Taeggi e Stefano Fumagalli | Interaction Design Federico Lupica | Motion Tracking STMicroelectronics | Scenografia Claudio Prati
Costumi AiEP | Assistente alla coreografia Elena Molon | Organizzazione e Ufficio Stampa Sara Prandoni | Co-produzione Chiassodanza (Ufficio Cultura Comune di Chiasso)

Col contributo di Ministero per i Beni e le Attività Culturali, NEXT/Regione Lombardia, Comune di Milano, D.E.C.S. Divisione Cultura – Cantone Ticino, Comune di Lugano, Anno di produzione 2009