EXP - 1997 Produzione

Danza e Realtà virtuale Mandala.

EXP è una performance interattiva di danza che utilizza il sistema di realtà virtuale Mandala System.

Il lavoro propone una connessione diretta tra corpo e scenografie immateriali. I movimenti delle danzatrici, ripresi da due telecamere posizionate sul palcoscenico, vengono elaborati in immagini attraverso una scheda digitalizzatrice e successivamente inserite in scene virtuali. Il corpo diviene una sorta di mouse vivente che interagisce con le icone creando in tempo reale la colonna sonora e visiva dello spettacolo. Gli scenari virtuali, realizzati dall’artista visivo Massimo Cittadini, sono differenti nella concezione grafica, ma prendono spunto da un’idea creativa di mappatura dello spazio virtuale; una sorta di piano cartesiano di riferimento per il corpo del danzatore che esplora lo spazio. Nello spazio virtuale bidimensionale fluttuano parole, insetti da videogames multicolori, si disegnano griglie musicali e piccoli firmamenti di puntini che suonano e si illuminano di rosso al passaggio delle danzatrici. Il corpo rivendica il suo spazio: filtro dei cambiamenti sociali e culturali, veicolo del nuovo sentire, unico e vero artefice di ogni cambiamento.

“… il mio corpo si osserva ed organizza le sue parti, si sorprende, si diverte e si guarda nello spazio che lo contiene. Di pelle numerica e articolazioni elettroniche i suoi movimenti sono di un corpo bambino…”.

Credits

Coreografia Ariella Vidach | Mandala System VR Massimo Cittadini | Sound design Franz Treichler (Young Gods) | Video e consulenza artistica Claudio Prati | Danzatrici Marta Molinari, Claudia Pintus, Ariella Vidach | Costumi Lucia Cipolla, Ariella Vidach | Disegno luci Michele Alvarez | Tecnico luci Lorenzo Giuggioli | Testi e consulenza teorica Antonio Caronia | Grafica Patrizio Solcà | Produzione AiEP – ATELIER GLUCK